19.03.19 Nepsina festa di San Giuseppe

Caro San Giuseppe, Oggi la tua festa e vogliamo fare con te l’intervista
Nei Vangeli non compari mai in prima persona, nessun evangelista ha riportato una frase, una parola, delle molte che sicuramente hai scambiato, durante i tanti anni di vita con la tua vergine sposa Maria e il Figlio di Dio che ti è stato affidato e ti chiamava padre.
Perdona in anticipo la mia curiosità, il mio desiderio e quello di noi tutti radunanti intorno all’altare a te dedicato, di penetrare nel segreto della tua vita nascosta, per conoscere qualcuno dei momenti più difficili incontrati nel delicato compito che ti è stato affidato.
So che non puoi rivelarmi i sentimenti profondi intercorsi tra te e la Madonna, il tuo rapporto con Gesù durante gli anni trascorsi nell’intimità della tua casa. Solo in Paradiso conosceremo il mistero della tua vita. Per ora mi basta solo qualche risposta ai tanti interrogativi che ti riguardano.

Grazie, caro San Giuseppe, continua ad assistere e proteggere la Chiesa e ciascuno di noi fino al giorno in cui ci troveremo per sempre uniti nella beata eternità.

Durante l’Eucaristia ha partecipato la confraternita di San Giuseppe con vestizione di cinque nuovi membri. Buon cammino