AZIONE CATTOLICA ITALIANA Sezione di Nepi

L’Azione Cattolica Italiana nasce nel 1867 da due giovani Mario Fani E Giovanni Acquaderni con il motto ” preghiera, azione sacrificio” che racchiude il programma cui si ispirano: la devozione alla Santa Sede, lo studio della religione, la testimonianza di una vita cristiana, l’esercizio della carità.

A Nepi è nata nel novembre del 1955 per volere di S.E.Mons Giuseppe Gori, Vescovo di Nepi e Sutri, che chiamò un giovane sacerdote Don Giuseppe Duranti, proprio con lo scopo di istituire l’azione cattolica a Nepi.

Attualmente si riuniscono tutti i lunedì, con il Parroco , per pregare insieme e approfondire la parola di Dìo della domenica successiva, come da testo edito dall’azione cattolica nazionale.

L’Impegno dell’azione cattolica non è finalizzato ad occupare spazi, né a gestire in proprio attività particolari, ma piuttosto a costruire una Parrocchia che tenda a vivere le caratteristiche presentate da San Paolo nei saluti della lettera ai Romani ( Rm:16,l-27):relazioni personali affettuose; una fisionomia ” domestica”; una dialettica unità-pluralità risolta nella comunione; una custodia gelosa del patrimonio di fede con un forte impegno a comunicarlo.

L’ACI, per realizzare il proprio servizio alla costruzione e missione del Popolo di Dio, collabora direttamente con la Gerarchia, posta dal Signore A reggere la Chiesa , in un rapporto di piena comunione e fiducia. Accoglie con aperta disponibilità la sua guida e le offre con responsabile iniziativa il proprio organico e sistematico contributo per l’unica pastorale della Chiesa. Collabora alla crescita della comunione fra laici e clero.