Lectio Divina ad 2019

Atti 2,1-13
1E nel compiersi il giorno della Pentecoste, essi erano tutti insieme nello stesso luogo
2 e ci fu all’improvviso dal cielo un suono come di irrompente forte soffio e riempì l’intera casa dove erano seduti.
3 E furono viste da loro lingue come di fuoco che si distribuivano e ciascuna sedette su ciascuno di loro.
4 E furono riempiti tutti di Spirito Santo e iniziarono a parlare altre lingue come lo Spirito dava loro di proclamare.
5 Ora risiedevano in Gerusalemme dei giudei, uomini pii di ogni nazione di quelle sotto il cielo.
6 Ora venuta questa voce, si riunì la moltitudine e fu confusa perché ciascuno li ascoltava parlare nel proprio dialetto.
7Ora erano fuori di sé e si meravigliavano dicendo: Quelli che parlano non sono galilei?
8 E come mai noi li ascoltiamo ciascuno nel nostro proprio dialetto nel quale fummo generati?
9 Parti e Medi ed Elamiti e gli abitanti la Mesopotamia, la Giudea, come la Cappadocia, il Ponto e l’Asia,
10 Frigia come la Panfilia, l’Egitto e le parti della Libia, quella presso Cirene e i residenti romani,
11 giudei e proseliti, cretesi e arabi, li ascoltiamo proclamare nelle nostre lingue le grandezze di Dio.
12 l’Ora tutti erano fuori di sé ed erano perplessi dicendo l’un l’altro: «Che cosa vuol dire questo?
13 Altri invece, schernendo, dicevano: «Di mosto sono ripieni!».