Il nostro grazie dal profondo del cuore per farci sentire sempre a casa

Carissimi ragazzi e care famiglie!
Oggi è domenica…però una domenica tutta particolare e speciale.
Insieme a noi oggi c’è anche il nostro Vescovo Romano.
Eccellenza, grazie di essere qui oggi. Nonostante i suoi tanti impegni pastorali, Lei ha voluto essere qui con noi oggi per celebrare la Santa Messa di ringraziamento.
Oggi innalziamo l’inno di lode e ringraziamento in occasione dei 25 anni dalla posa della prima pietra di questa chiesa, della Santa Famiglia.
Eleviamo innanzitutto un inno di ringraziamento per il dono di mons. Giuseppe Duranti, parroco di Nepi di allora. Proprio lui ha avuto questa visione profetica di costruire una nuova chiesa a Nepi. Alcuni non erano d’accordo e dicevano: “Ma a chi serve questa chiesa? Al centro storico ne abbiamo già tante, non ce n’è bisogno”.
Don Giuseppe invece è andato avanti, ha convinto i superiori, i benefattori…e oggi, dopo 25 anni vediamo realizzata questa opera: la chiesa, le aule del catechismo, il salone, l’oratorio, il campo sportivo, cappella dell’Adorazione. È stata veramente un’ispirazione profetica! Quante persone, quante famiglie, quanti ragazzi, della nostra parrocchia e di tutta la diocesi sono passati in questi anni per la Santa Famiglia!
Oggi festeggiamo e ricordiamo con tanta riconoscenza le persone che hanno messo la prima pietra il 29 gennaio del 1994 e poi tutte le persone che hanno messo le altre pietre necessarie per completare l’edificio; ma soprattutto vogliamo festeggiare la Chiesa Viva fatta dalle Pietre Vive.
Una volta il Vescovo mi ha domandato: “Ma non ci sono a Nepi le famiglie giovani? Perché quando vengo alla Cattedrale io vedo sempre persone e famiglie più grandi di età”. Ecco Eccellenza la parte giovane della Chiesa di Nepi!
In occasione del Santo Natale ho ricevuto un biglietto di auguri da uno dei gruppi parrocchiali nel quale c’era scritto: Il nostro grazie dal profondo del cuore per farci sentire sempre a casa.

Eccellenza, chiediamo oggi la sua benedizione per tutte le nostre attività, per i ragazzi, per i giovani, per le famiglie, affinché tutti possiamo sentirci sempre di più a casa e la Santa Famiglia diventi sempre più Famiglia delle famiglie, fatta di pietre vive.